Gli imperdibili: Trinidad, Cuba

Non so perché, ma mie ero fatta l’idea che Trinidad fosse una piccola Cienfuegos. Invece è completamente diversa. Mentre ci destreggiavamo con la macchina tra le strette strade di ciottoli alla ricerca della nostra casa particular in Via Independencia Nueva un Jintero per niente simpatico si aggrappa al mio finestrino cercando di darmi a tutti i…

Gli imperdibili: la fondazione César Manrique, Lanzarote

E’ arrivata la primavera ed è arrivata alla grande, con sole, temperature miti…e l’ennesima febbre di Orlando. Ma pensando a cose belle e soprattutto alla primavera, una delle associazioni mentali più fresche nella mia memoria è la visita alla Fondazione César Manrique di Lanzarote. Alla fine dell’articolo trovate anche qualche consiglio utile per la visita…

Gli imperdibili: la Cittadella di Amman, Giordania

Domanda frequente da parte di chi sta pianificando un viaggio in Giordania: “vale la pena fermarsi ad Amman?!” Personalmente la mia risposta è: sì, ne vale la pena. Uno dei motivi principali per fermarsi ad Amman  – oltre al miglior hummus del medio oriente del ristorante Hashem – è quello di visitare la Cittadella. Queste…

Gli imperdibili: il Grande Palazzo Reale, Wat Pho e Wat Arun, Bangkok

Con Bangkok è stato amore prima vista, nonostante le piccole disavventure successe subito dopo il nostro arrivo e nonostante l’immancabile caos della tipica metropoli asiatica. Eppure questa città mi ha affascinato da subito in tutti i suoi aspetti, nel suo disordine, nel suo traffico, nei suoi bastoncini di incenso, nei suoi templi sbriluccicanti, nella sua…

Gli imperdibili: Van Gogh Museum, Amsterdam, Olanda

Di solito se abbiamo poco tempo ci piace andare a zonzo più che chiuderci in un museo, soprattutto in giornate come questa (lo vedete il cielo azzurro, no?). Ma alla seconda volta che si torna in una città certe cose non si possono più rimandare. E quindi eccoci al museo di Van Gogh, con i…

Gli imperdibili: mercato del bestiame, Nizwa, Oman

Una cosa che mi ha molto colpito dell’Oman è la convivenza pacifica tra modernità e tradizione. Se nei vicini Emirati l’opulenza la fa da padrone, qui in Oman benessere, modernità e tradizione vanno di pari passo. Niente palazzoni megagalattici, niente shopping mall titanici. Gli edifici mantengono una loro coerenza architettonica, anche quelli più moderni. Le persone…

Gli imperdibili: Phi Phi Island, Thailandia

Il mio viaggio in Thailandia è stato incredibilmente bello e ricco e ha cambiato per sempre il mio modo di viaggiare. Era la mia prima volta in estremo oriente, avevo letto moltissimo di questa meta e ho desiderato andarci con tutta me stessa. Volevo innanzi tutto godermi Bangkok, girarla il più possibile e poi volevo…

Gli imperdibili: The Metropolitan Museum of Art, New York City

A New York ci sono andata da sola con uno dei miei primi stipendi da lavoratrice: dieci giorni nella big apple e 5 a Porto Rico, sempre da sola. Ho girato in lungo e in largo Manhattan, senza privarmi di entrare in nessun negozio, camminando quasi senza sosta dalla mattina alla sera. E un giorno l’ho dedicato al Met, anche se…

Gli imperdibili: Palazzo Bahia, Marrakech, Marocco

Se dovessi fare il gioco “disegna la casa dei tuoi sogni”, credo che verrebbe fuori qualcosa di molto simile a Palazzo Bahia. Non solo per i colori e la vivacità e bellezza dei decori – che trovo ancora attualissimi –  ma proprio per questo alternarsi di corti e giardini, dove il rumore cittadino sembra lontano…

Gli imperdibili: la Cattedrale di Otranto, Salento

Se passeggiate per Otranto, tra un tuffo al mare (ne parlerò in seguito), un rustico nel pomeriggio e un aperitivo serale, non potete fare a meno di visitare la Cattedrale di Santa Maria Annunziata. Oltre alla facciata quello che colpisce, e vi assicuro che è impossibile che non lo faccia, è l’ENORMITÀ’ del mosaico del…

Gli imperdibili: i templi di Halebidu e Belur, Karnataka, India

Se c’è uno spostamento che non dimenticherò (nel male, intendo) è quello da Hampi a Hassan, nel Karnataka. Di solito, procedendo verso sud, la tappa successiva ad Hampi è Bangalore. Noi volevamo evitarla e puntare dritti ad Hassan per visitare i templi di Belur e Halebidu. Ci sembrava che tagliare Bangalore ci facesse risparmiare più…