Un posto: Mandrakia, Milos

La macchina scende su una stretta stradina un po’ dissestata. Tutto intorno alberi di fico, sterpaglia bruciata dal sole e il blu del mare in lontananza: chissà se abbiamo preso la strada giusta. Poi iniziamo a vedere una lunga fila di macchine parcheggiate al lato della strada: di sicuro siamo arrivati da qualche parte. Scendiamo […]

Continua a leggere

Itinerario: 19 giorni alle Cicladi, Grecia

Per più di un mese non ho scritto niente. E’ mancato il tempo, la forza di stare sveglia fino a tardi e anche un po’ l’ispirazione. Inoltre a inizio aprile abbiamo fatto un viaggio in Portogallo. E’ stato un viaggio segnato dalla pioggia e dal freddo, un freddo inusuale per questa stagione, ma ormai, si […]

Continua a leggere

Gli imperdibili: Kastro e la Chiesa dei Sette Martiri, Sifnos, Grecia

Kastro è senza dubbio la località più affascinante di Sifnos. Abitata da oltre 3000 anni, era una volta la capitale dell’isola, arroccata in cima a un promontorio con una vista privilegiata sul mare circostante. Kastro significa fortezza e infatti il piccolo villaggio era ed è circondato da mura, costruite per proteggerlo dagli attacchi degli invasori […]

Continua a leggere

The hotel diaries: Agia Marina Rooms, Agali, Folegandros

Il porto di Karavostasi è incredibilmente tranquillo, poche case bianche squadrate sullo sfondo delle colline color ocra, qualche macchina parcheggiata sul piccolo piazzale di fronte al molo dove attraccano gli aliscafi. Tra queste c’è anche la macchina di Vassiliki, che appena ci vede con il passeggino ci riconosce subito e ci viene incontro. Io invece […]

Continua a leggere

Un posto: Faros, Sifnos

Siamo saltati sull’autobus per Faros senza averlo pianificato, era l’autobus che passava per primo e ci siamo detti: “andiamo a vedere com’è”. Era il nostro primo giorno a Sifnos, ci eravamo svegliati con calma e avevamo fatto una lenta colazione nella veranda dell’hotel. Eravamo un po’ in ritardo, se così si può dire di una […]

Continua a leggere

Dettagli: come in un acquerello, Cicladi, Grecia

L’odore del mare, il vento che spettina i capelli, il canto delle cicale, l’ombra di una tamerice. Un generatore ronza in sottofondo, qualcuno si tuffa nel mare, la polvere vola all’orizzonte e ne rende la linea sfumata, come un sogno. C’è un’isola a largo del mare, ma chissà qual è… Non lo sanno a volte […]

Continua a leggere