On tour: su una jeep tra una duna e l’altra, Wahiba Sands, Oman

Credo che il mio amore per i deserti sia superato solo da una cosa: il mio amore per i dromedari. Se poi c’è un baby dromedario in giro, vabbe’, non potrei chiedere di più. Questi animali gentilissimi mi sono stati subito simpatici, fin dal nostro primo incontro durante una vagamente inquietante passeggiata notturna in Marocco, […]

Continua a leggere

Sul viaggio: il mio #bestintravel per il 2018

Non vi dirò dei viaggi che voglio fare io nel 2018: vi dirò invece i viaggi che consiglierei a chiunque di fare. Per ogni trimestre e stagione del 2018 due posti dove andare, mettendo insieme un anno ideale di viaggi ripensando a tutti i viaggi che ho fatto finora. Immagino che ci sia qui davanti […]

Continua a leggere

The (land)-scape: Jebel Akdhar e Saiq Plateau, Oman

Un viaggio in Oman è parecchio incentrato sulla natura e sui panorami. E’ decisamente una destinazione poco comune e di conseguenza poco affollata: questo significa che avrete panorami interi tutti per voi, senza selve di selfie-stick tra cui farvi strada (e questa è sempre una buona cosa, a mio parere). Inoltre se visitate l’Oman durante […]

Continua a leggere

Itinerario: 12 giorni in Giordania

Se siete alla ricerca della meta ideale per una pausa primaverile, la Giordania è una buona idea: clima perfetto nei mesi di aprile e maggio, non troppo lontana, km e km di bellezze da vedere. Questo è il nostro itinerario per un viaggio di 12 giorni in Giordania, con tutto il tempo per fare tutto […]

Continua a leggere

On tour: Wadi Shab, Oman

L’acqua nel paesaggio desertico ha sempre un che di affascinante e non può lasciare indifferenti. Così è il Wadi Shab, una spaccatura tra le montagne desertiche dove scorre l’acqua, un’acqua pura e cristallina che da secoli ha dato da vivere ai villaggi circostanti. L’ingresso al wadi è purtroppo rovinato dal passaggio del ponte dell’autostrada, ma […]

Continua a leggere

Dettagli: Betania oltre il Giordano, Giordania

Sarà stata la giornata, con quell’aria pesante e umida, il cielo grigio e basso, il vento. Sarà stato il sentiero in mezzo ad arbusti rinsecchiti che si chiudevano come a formare una galleria. Sarà stata l’atmosfera di confine. Sarà stato il minibus e sarà stato il solito disco dell’audio-guida nelle orecchie che ti obbliga a […]

Continua a leggere