Itinerario: in India del Sud, tappa per tappa

Questo è il nostro itinerario di viaggio per 3 settimane in India del Sud, totale 20 giorni. Abbiamo viaggiato sempre con mezzi locali, abbiamo prenotato tutto sul posto, dagli spostamenti agli alloggi. Abbiamo visitato quattro stati: Maharashtra, Karnataka, Tamil Nadu, Kerala.
mappa-itinerario-india-del-sud

E’ stato un viaggio indimenticabile, lo ripercorro qui, tappa per tappa.

1.Mumbai (Maharashtra)

Voliamo da Milano a Mumbai via Vienna con la Austrian, arriviamo a Mumbai la notte e ci fermiamo tutto il giorno successivo per comprare i biglietti del treno per la tappa sueguente e “prendere le misure” con l’India.

Mumbai
Mumbai

2. Mumbai (Maharashtra) – Margaon (Goa): treno notturno con cuccetta.

Margaon non offre molto da vedere e visto il clima piovoso decidiamo di non fermarci oltre nello stato del Goa e proseguiamo il giorno dopo in treno verso Hospet e Hampi Bazaar.

T_E_Diaries_SouthIndia08
In treno verso Hospet

3. Margaon (Goa) – Hospet – Hampi Bazaar (Karnataka): prendiamo un treno diurno da Margaon a Hospet e poi un bus locale in partenza ogni mezz’ora circa dalla stazione di Hospet per Hampi Bazaar.

Ad Hampi ci fermiamo 3 notti: è un’area meravigliosa, rilassante e ricca di rovine e templi da esplorare. Non dovete perdervi la visita delle rovine, la scalata in compagnia delle scimmie al tempio di Hanuman, la vista dei campi e del fiume Tungabhadra dalla cima del colle di Anjaneya.

T_E_Diaries_SouthIndia10
Hampi

4. Hospet  – Hassan: bus locali con cambio a Shimoga.

Questa è stata la tratta più faticosa, doveva durare 8 ore e invece sono diventate quasi 13, con l’ultima parte della strada completamente sterrata e piena di buche. L’alternativa per raggiungere Hassan (base per visitare Halebidu e Belur) è passare da Bangalore con un bus notturno in partenza da Hospet, noi volevamo evitare la grande città, ma con il senno di poi opterei per questa soluzione ed eviterei le 2 ore di sterrato. Attenzione perché Hassan ha una nuova stazione dei bus che non è quella segnata nelle nostre guide, dipende da quanto è aggiornata la vostra.

5. Hassan – Belur – Halebid

Il vero motivo per arrivar ad Hassan è visita ai templi meravigliosi di Halebid e Belur (per farci portare ai templi prendiamo un driver privato che ci procura la reception dell’hotel di Hassan).

T_E_Diaries_SouthIndia50

6. Hassan – Mysore: bus locale diurno.

A Mysore ci fermiamo 2 notti. Cosa vedere a Mysore? Ve lo spiego qui.

Mysore
Mysore

7. Mysore – Ooty (Tamil Nadu): bus locale con prenotazione, la vera scoperta!

Se non viaggiate in piena caldazza prendete i bus senza aria condizionata, si viaggia benissimo con i finestrini aperti!

T_E_Diaries_SouthIndia86
Piantagioni di The, Ooty, Tamil Nadu

8. Ooty- Mettupalayam: trenino a scartamento ridotto, bellissimo.

In alta stagione potrebbe essere difficile trovare posto, assicuratevi il biglietto con almeno qualche giorno di anticipo. Arriviamo a Mettupalayam e procediamo subito per la tappa successiva:

9. Mettupalayam– Coimbatore – Fort Kochin (Kerala): bus da Mettupalayam a Coimbatore e cambio con autobus notturno per Ernakulam. Da Ernakulam a Fort Kochin in risciò (in 7!).

T_E_Diaries_SouthIndia101
Fort Kochin

10. Fort Kochin–Aleppey: bus diurno.

11. Aleppey – Backwaters – Aleppey: in “houseboat”, esperienza stra-consigliata.

T_E_Diaries_SouthIndia116
Houseboat nelle Backwaters

12. Aleppey – Varkala Beach: bus da Aleppey a Varkala City e risciò fino a “The  Cliff” a Varkala Beach.

A Varkala è bello guardare il mare.

T_E_Diaries_SouthIndia129
Varkala Beach

13. Varkala Beach – Trivandrum aeroporto: driver privato;

14. Trivandrum – Mumbai: volo Indigo, ottimo e puntualissimo.

15. Mumbai ancora un giorno intero prima di prendere il nostro volo notturno per rientrare in Europa e a casa.

– – – – – – – – – –

Il Subcontinente indiano è un mondo a sé, un viaggio indimenticabile in una cultura e in un paese eccezionale. Con 29 Stati Federati, dalle montagne più alte del mondo al nord alle palme tropicali del sud, è un territorio vario e vasto.

Per maggiori info, qui la Mini Guida sull’India.

Annunci